venerdì 5 aprile 2013

GIORDANO GAMBERINI





Giordano Gamberini (Ravenna, 1915 – Ravenna, 30 giugno 2003) vescovo valdese viene eletto gran maestro del GOI (Grande Oriente d'Italia) nei primi anni '60 , saggista, studioso di filosofia, religioni ed esoterismo. Nato da nobile famiglia ravennate, fu militante nelle file del Partito Socialdemocratico Italiano. Antifascista fu membro della Resistenza contro l'occupazione nazi-fascista. Dopo la guerra, a Ravenna, fu membro del Consiglio di Amministrazione della Banca del Monte e ricoprì la carica di Vicepresidente provinciale dell'Istituto Case Popolari. Con il nome di Tau Julianus fu creato vescovo della Chiesa Cattolica di Rito Antico e Gnostico. Venne quindi eletto, per la prima volta, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia nel 1961. Rimase in carica sino al 1970. Fu direttore, dal 1966, della "Rivista Massonica". Fu tra i principali estensori della cosiddetta "Bibbia concordata" nell'ambito della quale tradusse il Vangelo di San Giovanni. Tentò di far rimuovere la scomunica che pesava sui massoni sin dal 1738 dalla Chiesa Cattolica. Trattò con la Gran Loggia Unita d'Inghilterra al fine di far ottenere il riconoscimento di regolarità massonica al Grande Oriente d'Italia. Autore dei volumi "Mille volti di massoni italiani" (1975); "Attualità della massoneria. Contenti gli operai ?" (1978) e "Storia e costituzione della Repubblica Romana attraverso i manifesti" (1981). Morì a 88 anni il 30 giugno del 2003.
Si dice fosse agente della CIA di certo é lui che sponsorizza la rapida ascesa di Licio Gelli nella massoneria, facendogli proseguire l'opera iniziata da Frank Bruno Gigliotti, altro prete agente della CIA.
Inoltre fà entrare Aldo Semerari.



DOCUMENTI




Nessun commento:

Posta un commento